Annunci

Orario funzioni religiose presso il Santuario di San Francesco di Paola in Tropea (VV)

Orario Estivo:
Venerdi ore 17.00 - Santa Messa - Domenica ore 8.30 - Santa Messa
Orario Invernale: Venerdi ore 16.00 - Santa Messa - Domenica ore 8.30 - Santa Messa
 
Home arrow San Francesco arrow Seguace di PovertÓ
San Francesco - Seguace di PovertÓ
“Povero e minimo eremita”, così si qualificava San Francesco scrivendo al Papa dalla Francia. Egli visse in un secolo in cui la cupidigia delle ricchezze era come una febbre contagiosa e malefica ostentata nello sfarzo e nel lusso delle corti e delle dimore dei grandi.

Da giovinetto passando per Roma aveva protestato contro la grande pompa di un cardinale che viaggiava su un cocchio dorato, dicendogli: «Gli apostoli di Gesù Cristo non andavano per via con tanta pompa!». Perciò scelse la povertà e la praticò fino all’eroismo.

Nell’abitazione, nel vestire, nel vitto era contento del puro necessario. Sempre che gli era possibile, eleggeva per sè il peggio, sopportando con gioia la fame, le privazioni, tutte le conseguenze dell’estrema povertà abbracciata. San Francesco ribadisce l’esigenza della povertà nelle Regole date ai suoi religiosi.


A Lima, capitale del Perù, tre fratellini erano morti nello spazio di pochi anni, l’uno dopo l’altro, soffocati accidentalmente nel sonno dalla propria madre. La povera donna, disperata, col terzo bambino morto si recò a pregare San Francesco nella sua chiesa, sulla tomba dove giacevano sepolti gli altri due figli. San Francesco esaudì la sua supplica facendo suscitare anche i fratellini morti negli anni precedenti cresciuti per di più secondo la loro età.
Quadro esposto nel Santuario di San Francesco di Paola in Tropea (VV).

  Partners:
Advertisement

[+]
  • Increase font size
  • Decrease font size
  • Default font size